Bomarzo: il borgo della Tuscia che incanta con il suo Parco dei Mostri

Bomarzo è uno dei centri storici del Lazio più conosciuti, grazie in particolare alla presenza del famoso Parco dei Mostri o Sacro Bosco. Posto tra dolci colline vicino al confine con l’ Umbria, è immerso in un bel paesaggio agreste a 263 metri d’altezza e a circa 17 km da Viterbo.

Il Parco dei Mostri, voluto dal Principe Pier Vicino Orsini e realizzato dall’architetto rinascimentale Pirro Ligorio, è uno strabiliante mondo di pietra che incute timore e meraviglia in ogni visitatore. Completamente immerso nel verde, il parco stupisce e confonde con illusioni ottiche, giganteschi mostri e animali mitologici, iscrizioni sulle opere di Ariosto e di Petrarca ed enigmi nascosti ancora irrisolti.

Bomarzo è anche un borgo Bandiera Arancione, prestigioso marchio di qualità assegnato dal Touring Club Italiano per lo sviluppo turistico-ambientale. Imperdibili nel borgo il Palazzo Orsini e la Chiesa di Santa Maria Assunta, il duomo che custodisce le reliquie di Sant’Anselmo di Bomarzo. Tra le tipicità enogastronomiche, il biscotto di Sant’Anselmo, una ciambella all’aroma di anice.
Bomarzo è una meta ideale per chi ama la natura, la storia e l’arte, ma anche per chi cerca un’esperienza diversa e suggestiva, in un luogo dove “ogni pensiero vola”.